Festival 2021

IL TEMA DEL FESTIVAL

LA SCIENZA TRA SPERANZE E SCOPERTE

LA BELLEZZA DELLA SCIENZA

Non dobbiamo dimenticare che quando il radio venne scoperto nessuno sapeva che si sarebbe rivelato utile negli ospedali. Era un lavoro di pura scienza. E questa è la prova che il lavoro scientifico non deve essere considerato dal punto di vista della diretta utilità dello stesso. Deve essere svolto per sé stesso, per la bellezza della scienza, e poi c’è sempre la probabilità che una scoperta scientifica possa diventare come il radio un beneficio per l’umanità”.  Marie Curie

Speranze e scoperte in campo scientifico sono argomento di discussione in questa edizione del festival. Per entrare nel cuore del tema ci piace ricordare e prendere in prestito le parole di Marcel Proust che diceva: “Il vero viaggio di scoperta non consiste nel trovare nuovi territori, ma nel possedere altri occhi, vedere l’universo attraverso gli occhi di un altro, di centinaia d’altri: di osservare il centinaio di universi che ciascuno di loro”.

Questo è un messaggio da porgere a partire dai bambini con l’accortezza che dobbiamo educarli a meravigliarli di tutto, perché meravigliarsi è il primo passo verso la scoperta. Ogni volta che si insegna qualcosa a un bambino gli si impedisce di scoprirla da solo Osservare con ammirazione, curiosità e attenzione è il modo per entrare nel regno della scienza che è arte.

Per questo motivo l’Associazione ScienzaSocietàScienza che organizza il FestivalScienza a Cagliari e a Oristano, Siniscola, Isili, Iglesias con due eventi speciali a Nuoro, ha ritenuto doveroso, urgente e necessario dedicare la XIV edizione alle speranze riposte nella scienza e alle scoperte. Tutti sappiamo che la ricerca non ha mai avuto momenti di pausa su tutti i fronti. Basti ricordare gli ultimi avvenimenti

Nel 2021 la ricerca non ha mai avuto momenti di pausa su tutti i fronti: si è parlato molto di salute, di clima, di produzione alimentare anche con soluzioni avveniristiche come la lattuga coltivata nella navicella.

Il 5 ottobre 2021 è stato assegnato il premio Nobel per la chimica al tedesco Benjamin List e al britannico David MacMillan, per lo sviluppo dei «catalizzatori organici asimmetrici».

Il 6 ottobre 2021 è stato assegnato il premio Nobel per la Fisica all’italiano Giorgio Parisi, fisico teorico dell’Università Sapienza di Roma e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) e vicepresidente dell’Accademia dei Lincei. Parisi è stato premiato per le sue ricerche sui sistemi complessi.

Di recente la notizia dell’aumento di 2,5° C del pianeta nel 2100 se non fossero stati banditi i CFC (clorofluorocarburi), gas responsabili del buco dell’ozono, anche se segnali preoccupanti arrivano dai poli per l’eccessiva presenza di altri gas.

Questi ed altri temi saranno affrontati nelle giornate dedicate al festival

IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL

Scienziate e scienziati, ricercatrici e ricercatori, ecologisti, naturalisti, biologi, fisici, matematici, geologi, virologi, chimici, climatologi, esperti in nuove tecnologie, compresi i finalisti e vincitori del premio Galileo, Asimov e Dosi per la divulgazione scientifica saranno presenti al festival chiamati a raccontare le novità e le ultime invenzioni perché il mondo si evolve grazie alle scoperte.

Fondamentale sarà il dibattito con studenti, insegnanti e pubblico in sala e in collegamento, attraverso il quale si affronterà il tema delle speranze riposte nella scienza e le ultime scoperte fatte.

La conferenza inaugurale della Prof.ssa Ilaria Capua sarà trasmessa in live streaming, mentre la conferenza della Prof.ssa Elena Cattaneo sarà trasmessa in presenza.

Conferenze e seminari, presentazione libri, laboratori, animazioni, spettacoli, mostre, percorsi museali, tecnologici, naturalistici, la premiazione della vincitrice della seconda edizione del Premio Donna di Scienza e la tavola rotonda “La scienza tra speranze e scoperte”, potranno essere seguite in presenza, altri saranno registrati e trasmessi attraverso i canali social dell’Associazione ScienzaSocietàScienza e altri canali e piattaforme indicati nel sito.

Le attività proseguiranno con un Post-FestivalScienza, si potranno così rivedere le dirette streaming e le attività registrate.

FESTIVAL RITORNA IN PRESENZA

Per portare avanti l’organizzazione ci avvarremo del grande contributo delle associazioni, degli enti di ricerca, dei dipartimenti universitari, delle scuole, staff ufficio stampa e social media, grafico e coordinamento visivo, ma soprattutto degli studenti e dei volontari.

Unitamente al comitato direttivo rivolgo a tutti un caloroso grazie con la speranza di una fattiva partecipazione.

Maria Maddalena Becchere

Non perderti niente del nostro variegato programma.

La partecipazione agli eventi è sempre gratuita 🙂

Goditi la comodità di partecipare al Festival quando vuoi

Il Festival continua dopo il 10 Novembre, non perdertelo! 😉

#SCIENZATRASPERANZEESCOPERTE

Al Festival è abbinato un contest fotografico su Instagram: #scienzatrasperanzaescoperte. Con questa iniziativa si chiede di interpretare il tema del Festival scattando immagini o video.

Regolamento contest fotografico ScienzaSocial #scienzatrasperanzaescoperte

Denominazione: #scienzatrasperanzaescoperte.
Periodo: dall’5/11/2021 alle ore 12 del 9/11/2021.

Chi può partecipare e in che modo:
chiunque può partecipare attraverso il proprio account Instagram pubblicando fotografie accompagnate dai due hashtag ufficiali: #scienzatrasperanzaescoperte e #cagliariscienza21 e da una breve descrizione: cosa è ritratto e in che modo rappresenta il tema del concorso.
Cosa fotografare: situazioni della vita quotidiana o ricostruzioni in cui appare evidente l’aderenza al tema del Festival 2021: “La Scienza tra speranza e scoperte”.
Responsabilità del partecipante e diritto di esclusione. I partecipanti sono a tutti gli effetti responsabili del materiale pubblicato con hashtag #scienzatrasperanzaescoperte sollevando pertanto gli organizzatori del Cagliari Festivalscienza 2021 da qualsiasi responsabilità. I partecipanti si atterranno alle seguenti norme:

a) le fotografie caricate con hashtag #scienzatrasperanzaescoperte sono state scattate da essi stessi e non ledono diritti di terzi;

b) le foto non contengono materiale diffamatorio, discriminante, offensivo, osceno, inneggiante alla violenza.
Diritti d’autore. I diritti sulle fotografie rimangono di proprietà esclusiva dell’autore che le ha prodotte, il quale ne autorizza l’utilizzo nell’ambito del Cagliari FestivalScienza.
Come viene scelto il vincitore: Le 3 foto che avranno ottenuto il maggior numero di “MI PIACE” nel profilo Instagram.
Il premio: agli autori delle prime 3 foto sarà consegnata un premio ricordo del Cagliari FestivalScienza 2021.
I vincitori: le 3 foto scelte saranno pubblicate nei social network del Cagliari FestivalScienza.
Premiazione. La premiazione avrà luogo durante la serata conclusiva del Cagliari FestivalScienza.