I protagonisti 2021

I PROTAGONISTI DEL CAGLIARI FESTIVALSCIENZA 2021

Non solo preparati ma anche coinvolgenti e simpatici.

Questi sono alcuni dei relatori che renderanno speciale la vostra partecipazione al Festival.

In ordine sparso
Ilaria Capua

ILARIA CAPUA

Dirige il Centro di Eccellenza One Health dell’Università della Florida, che promuove l’avanzamento della salute come sistema integrato attraverso approcci interdisciplinari. Medico veterinario di formazione, per oltre
trent’anni ha diretto gruppi di ricerca a livello internazionale, lavorando sulle infezioni virali trasmissibili dagli animali all’uomo e sul loro potenziale pandemico.
Nel 2006, a fronte della minaccia pandemica causata dal virus dell’influenza aviaria, ha scelto di condividere i dati genetici del virus su piattaforme digitali ad accesso libero, open source. Questa decisione ha contribuito a ridefinire
la politica delle organizzazioni internazionali in materia di trasparenza dei dati genetici dei virus, ottimizzando le strategie per affrontare minacce globali, come
le pandemie.
È stata insignita di innumerevoli riconoscimenti, tra i quali, nel 2021, il Premio Hypatia, assegnato dall’Accademia Europea delle Scienze. Dal 1993 ad oggi ha pubblicato oltre 220 articoli su riviste
internazionali e testi scientifici.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Elena Cattaneo

ELENA CATTANEO

Si laurea in Farmacia presso l’Università degli Studi di Milano, dove successivamente consegue il Dottorato in Biotecnologie Applicate alla Farmacologia. Dal Dicembre 2003 è Professore Ordinario di Farmacologia presso l’Università degli Studi di Milano.

E’ direttore del “Laboratorio di Biologia delle Cellule Staminali e Farmacologia delle Malattie Neurodegenerative” del Dipartimento di Bioscienze e co-fondatore e direttore di UniStem, il Centro di Ricerche sulle Cellule Staminali dell’Università di Milano (www.unistem.it).

Negli anni, il laboratorio ha ricevuto finanziamenti dalla Huntington’s Disease Society of America (USA), la Hereditary Disease Foundation (USA), la CHDI Foundation (USA), l’Unione Europea (progetti europei finanziati dal 2006: EuroStemCell, ESTOOLS, NeuroNE, Neuroscreen, STEM-HD, Stemstroke, Neuromics, Neurostemcell, Neurostemcellrepair, JPco-fuND CIRC-PROT; JPco-fuND Model-POLYQ, ERC Advanced Grant), il Ministero dell’Università e Ricerca (Italia), la Fondazione Cariplo (Italia), Telethon (Italia). E. Cattaneo è stata coordinatrice dei progetti europei Neurostemcell (2008-2013) e Neurostemcellrepair (2013-2017) e coordina attualmente un network italiano per lo studio delle staminali nell’Huntington finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (2017-2020).

Il 30 Agosto 2013, il Presidente emerito della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, la nomina senatore a vita per meriti scientifici e sociali. Con tale nomina, Elena Cattaneo continua la sua attività in laboratorio, il coordinamento delle ricerche sull’Huntington e nei consorzi transcontinentali, europei e nazionali.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Amedeo Balbi small

AMEDEO BALBI

(Roma 1971), astrofisico, è Professore associato all’Università di Roma “Tor Vergata”. Sul fronte della divulgazione, cura da anni una rubrica sul mensile “Le Scienze”, ha collaborato con programmi radio e tv e scritto per diverse testate, tra cui “il Post”, “La Stampa” e “la Repubblica”. Fra i suoi libri: Cercatori di meraviglia (Rizzoli 2014; Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica 2015), Dove sono tutti quanti? (Rizzoli 2016) e L’ultimo orizzonte (UTET 2019; Premio Asimov 2021). Ha un canale YouTube molto seguito, dove spiega in modo semplice e coinvolgente concetti di fisica e astrofisica.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Manuela Battaglia small

MANUELA BATTAGLIA

è responsabile della ricerca presso la Fondazione Telethon. Ha conseguito il dottorato di ricerca presso il Medical College of Wisconsin nel 2001 ed è poi tornata in Italia come post-doc presso l’Istituto San Raffaele Telethon per la terapia genica (SR-TIGET). Dopo sei anni di lavoro nel campo della terapia genica, si è occupata di autoimmunità e trapianti fino a diventare vicedirettore dell’Istituto di ricerca sul diabete dell’Ospedale San Raffaele di Milano. Oggi, in questo ruolo presso Fondazione Telethon, ha l’obiettivo di fungere da catalizzatore usando la propria esperienza a beneficio dei pazienti.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Patrizia Caraveo small

PATRIZIA CARAVEO

ho svolto la mia attività di ricerca prima al CNR e poi in INAF dove sono diventata dirigente di ricerca, nel 2002. Dal 1997 sono Professore a contratto dell’Università di Pavia dove tengo il corso di Introduzione all’Astronomia. Dal luglio 2011 al dicembre 2017, sono stata direttore dell’istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano. Per i contributi dati alla comprensione dell’emissione di alta energia delle stelle di neutroni, ho ricevuto nel 2009 il Premio Nazionale Presidente della Repubblica nel 2021, il Premio Enrico Fermi della Società Italiana di Fisica. Nel 2014 Women in Aerospace mi ha conferito l’Outstanding Achievement award e, nello stesso anno, sono entrata nella lista degli Highly Cited Researchers.

Faccio parte del Gruppo 2003 per la ricerca scientifica e delle 100donne contro gli stereotipi.

Nel maggio 2017 sono stata insignita del titolo di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.  Pagina personale    http://www.iasf-milano.inaf.it/~pat/personal.html

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Casu

SILVIA CASU

Astrofisica si occupa di studi sulla polvere interstellare, eccitazione molecolare e modelli di chimica interstellare. Fa attualmente parte della squadra operativa del Sardinia Radio Telescope (SRT) di Pranu Sanguini (CA), ha fatto parte della squadra di validazione scientifica di SRT nel periodo 2013-2016. È autrice di articoli scientifici su riviste internazionali peer reviewed. Coordina e gestisce dall’aprile 2011 gli allestimenti pubblici (Planetario, Museo, Auditorium, Aula Didattica) della nuova sede dell’INAF-OAC; è responsabile dal 2015 del Macro WP Outreach di SRT, che coordina l’attività verso il pubblico, la gestione della comunicazione verso il territorio e l’allestimento degli spazi destinati al pubblico (Visitor Centre). È componente dal maggio 2016 del gruppo di lavoro di Didattica e Divulgazione dell’Ufficio di Comunicazione INAF nel quale si occupa delle nuove forme di didattica, con particolare riguardo alle nuove tecnologie e alla didattica inclusiva. È componente del Working Group3 “Astronomy for Equity and Inclusion” per la didattica inclusiva dello International Astronomical Union (IAU) Division C Commission C1 (CC1).

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Mameli

ANDREA MAMELI

Laurea in Fisica e Master in Comunicazione della Scienza, è ricercatore, giornalista pubblicista e divulgatore. Ha scritto: “Scienziati di Ventura” con Mauro Scanu (CUEC, 2007), “Manuale di sopravvivenza energetica” (Scienza Express, 2011), “Da Galileo ad Einstein: la Gravità per tutti ‑ Esperimenti con lo smartphone” con Alfonso D’Ambrosio e Pier Luigi Lai (Logus Mondi Interattivi, 2017).

La deriva spettacolare è iniziata in occasione del Cagliari Festivalscienza 2009 quando fu trascinato sul palco da Elio Turno Arthemalle e Felice Colucci per interpretare lo scienziato pazzo nello spettacolo “IUMM! Interfaccia Uomo-Macchina”. Poi ha scritto e portato in scena due monologhi divulgativi: nel 2020 “Il bidello di Pacinotti” (filmato da Francesco Pupillo) e nel 2021 “Eva Mameli, scienziata pioniera” (prodotto insieme a “The Visual Guys”).

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Diaspro Alberto

ALBERTO DIASPRO

Professore ordinario presso Università di Genova – IT. Direttore Scientifico e Deputy Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia – Genova – IT Direzione dipartimento Nanofisica PI Nanoscopy Direzione Nikon Imaging center. Nel 2009 ha progettato e realizzato con il suo gruppo di ricerca il primo sistema italiano per la super risoluzione ottica, tematica cui è stato riconosciuto il premio Nobel per la Chimica nel 2014.

Oggi, la linea di ricerca principale riguarda la Nanoscopia ed è orientata allo sviluppo di nuove tecnologie e strumenti per la diagnostica ottica avanzata a livello della nanoscala partendo da sviluppi in microscopia ottica e multimodale. Autore del Testo divulgativo “Microscopia Confocale”, P. Sapuppo, A. Diaspro, M. Faretta, edito Leica Microsystems, 2006.

Autore di articoli divulgativi sulle riviste Le Scienze, Darwin, Prometeus, Fondamentale, Biologi Italiani, Topolino.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Paolo Gulisano small

PAOLO GULISANO

Nato a Milano nel 1959, laureato in Medicina e Chirurgia, specialista in Igiene e Medicina Preventiva, all’attività di medico epidemiologo affianca da anni un impegno culturale di saggista e scrittore. Ha pubblicato dal 1996 ad oggi oltre trenta opere di saggistica, su argomenti di letteratura e di storia, e in particolare di storia della Medicina, materia di cui è stato docente universitario a contratto.  Gulisano è uno dei più apprezzati cultori e critici in Italia delle opere del grande scrittore inglese John Ronald Tolkien, autore del capolavoro “Il Signore degli Anelli”, e della narrativa utopica e del fantastico.

Si è occupato di autori come C.S. Lewis, Chesterton, Tommaso Moro, Newman, Oscar Wilde, Conan Doyle, e altri personaggi della cultura britannica.  È autore anche di tre romanzi, di tema ucronico. Alcuni dei volumi di Gulisano sono stati tradotti e pubblicati in Polonia, Repubblica Ceca e Portogallo. È fondatore e Vicepresidente della Società Chestertoniana italiana. Collabora inoltre con varie testate cartacee e online.

Il suo blog è www.paologulisano.com

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Gianluca Ruggieri small

GIANLUCA RUGGIERI

Ingegnere ambientale, dal 2006 è ricercatore di Fisica Tecnica Ambientale presso il Dipartimento di scienze teoriche e applicate dell’Università dell’Insubria. Fa parte della commissione didattica del Master RIDEF del Politecnico di Milano. Ha partecipato a numerosi progetti europei e a innumerevoli iniziative locali per la promozione della sostenibilità energetica. È tra i soci fondatori di è nostra (il fornitore cooperativo di energia elettrica rinnovabile, sostenibile, etica) di cui è attualmente vicepresidente. Autore e co-conduttore di “Il giusto clima” appuntamento settimanale di Radio Popolare dedicato a clima, energia e transizione. Co-autore di “La vita dopo il petrolio”, “L’energia che ho in mente”, “Civiltà solare” e di “Come si fa una comunità energetica” per Altreconomia edizioni. Con Massimo Acanfora ha curato il libro collettivo “Che cos’è la transizione ecologica- Clima, ambiente, disuguaglianze sociali”.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Claudio Ronco small

CLAUDIO RONCO

Professore ordinario di Nefrologia all’Università degli Studi di Padova è anche direttore del Dipartimento di Nefrologia Dialisi e Trapianto Renale dell’ospedale San Bortolo di Vicenza e dell’Istituto Internazionale di Ricerca Renale di Vicenza (IRRIV). Laureato a Padova nel 1976, è Specialista in Nefrologia e Nefrologia pediatrica. È considerato un pioniere nel settore delle terapie dialitiche e tecnologie applicate, bio-ingegneria e biofisica, nefrologia critica, sepsi e sindromi cardio-renali. Nel 1999 e 2000 è stato direttore del laboratorio di ricerca del Mount Sinai & Beth Israel Medical Center di New York e ha ricevuto la cattedra di nefrologia all’Albert Einstein College of Medicine.  Nel 2014, 2015, 2016 e 2017, 2018, 2019, 2020 la Johns Hopkins University negli USA lo ha definito il ricercatore numero uno al mondo nell’ambito delle malattie renali e delle terapie extracorporee. Scopritore di terapie innovative fra cui l’apparecchiatura CARPEDIEM per la dialisi neonatale, ha al suo attivo 1340 pubblicazioni scientifiche censite in pub med, 80 libri scientifici e un H-Index di 125. Ha ricevuto numerose onorificenze fra cui il titolo di Cavaliere di Gran Croce al merito della repubblica Italiana.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Barbara Mazzolai small

BARBARA MAZZOLAI

biologa con un Dottorato in Ingegneria dei Microsistemi e un Master Internazionale in Eco-Management alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, è vicedirettore con delega all’Area Robotica e coordinatore della linea di ricerca di Robotica Bioispirata dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. Ha ricevuto riconoscimenti prestigiosi tra cui il Premio Marisa Bellisario e la Medaglia del Senato. Ha coordinato la realizzazione del Plantoide, il primo robot al mondo ispirato alle radici delle piante. Oggi coordina i progetti europei FET-Proactive GrowBot, che sviluppa tecnologie intelligenti e sostenibili ispirate alle piante rampicanti, e il FET-Proactive I-SEED, che ha come obiettivo lo sviluppo di robot ispirati ai semi delle piante per il monitoraggio ambientale. A dicembre 2020 ha vinto un nuovo prestigioso progetto finanziato dal Consiglio Europeo della Ricerca, I-Wood, per realizzare robot-pianta dotati di intelligenza artificiale che imitano le interazioni tra radici e funghi nel suolo. Il suo primo libro, La Natura geniale, è stato pubblicato nel 2019 da Longanesi e le è valso la finale al Premio Galileo e al Premio Asimov. A luglio 2021 è uscito, sempre per Longanesi, il suo secondo libro: Il futuro raccontato dalle piante.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Marco Malvaldi small

MARCO MALVALDI

E’ nato a Pisa nel 1974, ha frequentato fra il 1992 ed il 2005 il dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell’Università di Pisa, dove si è laureato, ha conseguito un dottorato di ricerca ed è stato assegnista di ricerca. In seguito è stato assegnista di ricerca per due anni presso il dipartimento di Farmacia. Si è affermato nel panorama della narrativa italiana grazie alla serie del BarLume di Pineta, dedicata alle indagini poliziesche del barista di provincia Massimo e di un gruppo di anziani signori che frequentano il suo locale. Dopo La briscola in cinque (2007), Il gioco delle tre carte (2008) e Il re dei giochi (2010), ha pubblicato Odore di chiuso (2011), romanzo di ambientazione tardo ottocentesca che ha come protagonista lo scrittore e gastronomo Pellegrino Artusi. Tra le sue opere del periodo si segnalano anche Il telefono senza fili e La battaglia navale, ultimo romanzo del ciclo del BarLume, che frattanto diviene una popolare serie televisiva prodotta da Sky Cinema. Seguono Le regole del gioco, il racconto per bambini Leonardo e la marea, il romanzo Buchi nella sabbia e L’infinito tra parentesi. Tra il 2017 e il 2018 ha scritto Negli occhi di chi guarda e Le due teste del tiranno, un viaggio nella matematica dal teorema di Pitagora agli algoritmi di Google; è poi la volta de L’architetto dell’invisibile, Per ridere aggiungere acqua, La misura dell’uomo e A bocce ferme. Nel 2019 ha pubblicato il romanzo a quattro mani Vento in scatola (insieme al detenuto Glay Ghammouri) e il saggio Caos (con Stefano Marmi); nel 2020 un nuovo giallo “artusiano” dal titolo Il borghese Pellegrino e uno di Divulgazione scientifica dal titolo La direzione del pensiero.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Milena Santerini small

MILENA SANTERINI

E’ Professore ordinario di Pedagogia generale nella Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica del S. Cuore di Milano, Direttrice del Centro di Ricerca sulle Relazioni Interculturali e del Master di I livello in Competenze interculturali e integrazione dei minori. Attualmente è Coordinatrice Nazionale per la lotta contro l’antisemitismo presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e Vice Presidente della Fondazione del Memoriale della Shoah di Milano. Dal 2013 al 2018 è stata Deputata al Parlamento italiano dove ha promosso la Commissione Jo Cox contro l’intolleranza e il razzismo e delegata presso il Consiglio d’Europa dove ha presieduto la No Hate Parliamentary Alliance.

Tra le sue ultime pubblicazioni:

La mente ostile. Forme dell’odio contemporaneo, Cortina, Milano 2021
Il nemico innocente. L’incitamento all’odio nell’Europa contemporanea, Guerini, Milano 2019
Da stranieri a cittadini, Mondadori, Milano 2017
Educazione morale e neuroscienze. La coscienza dell’empatia, La Scuola, Brescia 2011
La scuola della cittadinanza, Laterza, Roma-Bari 2010

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Chiara Valerio Credits Laura Sciacovelli

CHIARA VALERIO

E’ nata a Scauri nel 1978, è responsabile della narrativa italiana della casa editrice Marsilio e lavora a Rai Radio3. Collabora con «L’Espresso» e «Vanity Fair». Ha studiato e insegnato matematica per molti anni e ha un dottorato di ricerca in calcolo delle probabilità. Tra le sue pubblicazioni: A complicare le cose (Robin, 2003), La gioia piccola d’esser quasi salvi (nottetempo, 2009), Spiaggia libera tutti (Laterza, 2012). Per nottetempo ha tradotto e curato Flush (2012), Freshwater (2013) e Tra un atto e l’altro (2015) di Virginia Woolf. Per Einaudi ha pubblicato Almanacco del giorno prima (2014), Storia umana della matematica (2016), Il cuore non si vede (2019), La matematica è politica (2020) e Nessuna scuola mi consola (2021). Credits foto Laura Sciacovelli

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Alberto Piazza small

ALBERTO PIAZZA

Medico e fisico, Professore emerito di genetica umana presso l’Università di Torino. Dal 1981 al 2004 è stato visiting professor presso il dipartimento di genetica della Medical School di Stanford, in California. Dal 2015 è Presidente del Comitato di Bioetica dell’Università di Torino. Nel 2009 ha fondato e poi presieduto fino al 2017, l’ente di ricerca Human Genetics Foundation (HuGeF-Torino). Tra il 2015 e il 2018 è stato presidente dell’Accademia delle Scienze di Torino. Insieme a Luigi Luca Cavalli-Sforza e Paolo Menozzi è autore della fondamentale Storia e geografia dei geni umani (Adelphi, 1997). Nel 2020 ha pubblicato un saggio dal titolo Genetica e destino, editore Codice, Torino. È autore di 244 pubblicazioni su riviste internazionali

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza