I protagonisti

I PROTAGONISTI DEL CAGLIARI FESTIVALSCIENZA 2017

Non solo preparati ma anche coinvolgenti e simpatici.

Questi sono alcuni dei relatori che renderanno speciale la vostra partecipazione al Festival.

In ordine sparso
Zuccato

CHIARA ZUCCATO

Dopo la Laurea in Biologia ottenuta all’Università degli Studi dell’Insubria, svolge il dottorato di Ricerca presso l’Università degli Studi di Milano dove diventa ricercatore e, in seguito, Professore Associato. Dal 1999 si dedica allo studio della Corea di Huntington, una malattia neurologica ereditaria.

E’ autrice di 47 pubblicazioni su riviste indicizzate tra cui Science, Nature Genetics, The Journal of Neuroscience e Nature Neuroscience.  Dal 2002 ha esposto, in veste di relatore, i risultati delle sue ricerche a più di 30 congressi nazionali e internazionali. Tra le sue scoperte principali la ricostruzione dei passaggi evolutivi del gene Huntington, il suo coinvolgimento in funzioni critiche per il cervello e l’evidenza che la degenerazione delle cellule nervose osservata nella malattia dipende dalla perdita di queste attività benefiche.

Dal 2006 è impegnata nella promozione della cultura scientifica e della ricerca. Nel 2008 diventa membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana Corea di Huntington (AICH Milano Onlus) e nel 2016 contribuisce alla fondazione di Huntington Onlus, la Rete Nazionale della Malattia di Huntington. Dal 2015 organizza gli Huntington Days, le 10 giornate di consapevolezza sull’Huntington che coinvolgono scienziati di fama internazionale, famigliari, professionisti e volontari dal Nord al Sud Italia per aiutare ad accrescere la consapevolezza sulla malattia, rimuovere lo stigma che affligge chi ne è colpito e mostrare i grandi traguardi della ricerca sulle malattie genetiche.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Boncinelli

EDOARDO BONCINELLI

Nato a Rodi, ha studiato e vissuto a Firenze, laureandosi in fisica presso l’Università di Firenze con una tesi sperimentale di elettronica quantistica, con relatore Giuliano Toraldo di Francia. Si è dedicato allo studio della genetica e della biologia molecolare con particolare riferimento allo sviluppo embrionale degli animali superiori e dell’uomo. L’approfondimento dei meccanismi di formazione dell’asse corporeo e della corteccia cerebrale ha portato la sua ricerca a intrecciarsi con le neuroscienze e con l’indagine delle funzioni mentali superiori. Ha svolto, per più di 20 anni, attività di ricerca nel campo della genetica presso l’Istituto di genetica e biofisica del CNR di Napoli. Nel 1985, proprio al CNR di Napoli, scopre, insieme con Antonio Simeone, i geni omeotici nell’uomo, una famiglia di geni atti al controllo del corretto sviluppo corporeo dell’organismo. È stato direttore del laboratorio di biologia molecolare dello sviluppo presso l’Istituto scientifico universitario San Raffaele e direttore di ricerca presso il Centro per lo studio della farmacologia cellulare e molecolare del CNR di Milano. È stato direttore della SISSA di Trieste. Ha insegnato Fondamenti biologici della conoscenza presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

Il 29 gennaio 2016 ha ricevuto la Laurea Magistrale honoris causa in Scienze Filosofiche presso l’Università di Palermo. Nel 2011 il Corriere della Sera, in occasione del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia, ha incluso le scoperte di Edoardo Boncinelli tra le 10, prodotte dal genio degli scienziati italiani, da ricordare nella storia d’Italia.

Accanto all’attività di ricerca scientifica B. ha intrapreso una brillante carriera come saggista e divulgatore scientifico. Nel 2006 vince, con il libro L’anima della tecnica, il Premio letterario Merck Serono. Appassionato grecista, Boncinelli ha pubblicato nel 2008 una raccolta di lirici greci classiche: 365 liriche, una per ogni giorno dell’anno. Ha una copiosissima produzione letteraria: numerosissimi i libri scientifici con intento divulgativo e a contenuto filosofico. Entrambi del 2016 i volumi Contro il sacro. Perché le fedi ci rendono stupidi e L’incanto e il disinganno: Leopardi (con Giulio Giorello); del 2017 Io e lei. Oltre la vita, una riflessione sulla morte.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Pallavicini

MARCO PALLAVICINI

Ordinario di Fisica delle Interazioni Fondamentali all’Università di Genova, dal 1990 mi occupo di fisica delle particelle, delle astroparticelle e del neutrino.

Ho lavorato a Fermilab e a SLAC (USA) dal 1990 al 1998 in esperimenti sulla fisica dei quark pesanti “charm” e “beauty”. Nel 1998, diventato ricercatore all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare a Genova, ho iniziato a occuparmi di fisica del neutrino ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso. Il mio impegno principale da allora è stato l’esperimento Borexino, oggi riconosciuto come il più importante al mondo sulla fisica dei neutrini solari. Ho contributo a molti aspetti dell’esperimento (elettronica, acquisizione dati, ricostruzione, fisica, management) svolgendo ruoli via via più rilevanti. Dal 2005 al 2011 ho presieduto l’organo di controllo scientifico dell’esperimento, e nel 2011 sono stato eletto spokes-person.

Dal 2004 mi sono anche impegnato sul progetto Cuore, un esperimento per la ricerca del doppio decadimento beta senza neutrini, un processo fisico raro fondamentale per la comprensione della natura del neutrino. Nel 2013 ho vinto un ERC Advanced Grant per il progetto SOX, di cui sono P.I. internazionale. SOX cercherà di capire se esistono altri tipi di neutrini oltre a quelli noti per mezzo di una sorgente artificiale di anti-neutrini posta vicino al rivelatore Borexino. Nel 2014 sono stato eletto Presidente della Commissione Scientifica Nazionale II dell’INFN che finanzia i progetti di fisica delle astroparticelle in Italia. Sono autore di 218 lavori pubblicati su riviste internazionali peer-review con più di 6200 citazioni (fonte: ISI-WEB Feb. 2017). Insegno in corsi di Fisica Generale, Astrofisica e Cosmologia, e Astroparticelle presso il Dipartimento di Fisica di Genova e la Scuola di Dottorato in Fisica. Dal 2016 sono Presidente del Festival della Scienza di Genova.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Aprile

ELENA APRILE

Mentre studia fisica all’Università di Napoli, da “summer student”, nel 1977, arriva al CERN di Ginevra, ed entra nel gruppo di lavoro del futuro premio nobel per la fisica Carlo Rubbia che la segue nello svolgimento della sua tesi di laurea. Dopo la laurea e il dottorato preso a Ginevra, nel 1983 torna a collaborare con Rubbia a Harvard. Dal 1986 lavora alla Columbia University di New York. È fondatrice, coordinatrice e portavoce del progetto XENON inaugurato nel 2015 ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso, nato per decifrare uno dei misteri della fisica contemporanea: di che cosa è fatta la materia che compone un quarto dell’universo, la ‘materia oscura’.

XENON è un esperimento dell’INFN di rilevazione diretta della materia oscura che utilizza xenon liquido come mezzo rivelatore. L’obiettivo è rilevare la carica e il piccolo segnale luminoso emesso dopo un’interazione di una particella di materia oscura con un nucleo di xenon. Comprendere la natura della materia oscura è oggi una delle più importanti questioni aperte in cosmologia, astrofisica e fisica delle particelle. Il lavoro sperimentale di Elena Aprile per la ricerca in astrofisica dei raggi gamma e fisica astroparticellare è riconosciuto a livello internazionale. Alcune sue pubblicazioni, come gli articoli per “Review of Modern Physics” e il suo testo sulle proprietà dello xeno liquido per la rilevazione delle radiazioni, sono unanimemente considerati un importante riferimento per la comunità scientifica internazionale.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Amato

ALESSANDRO AMATO

Alessandro Amato, geologo e sismologo, è dirigente di ricerca dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). È stato direttore del Centro Nazionale Terremoti e membro della Commissione Grandi Rischi. Ha coordinato e partecipato a numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali, pubblicando articoli sulle maggiori riviste scientifiche del settore. Da qualche anno si occupa di comunicazione della scienza, anche sui social media

Nel 2016 ha pubblicato Sotto i nostri piedi. Storie di terremoti, scienziati e ciarlatani (Codice), arrivando tra i cinque finalisti del Premio letterario Galileo per il 2017

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Franchi

ROBERTA FRANCHI

Laureata in Scienze Motorie all’Università di Bologna nel 2001, è attualmente Tutor presso la Scuola di Farmacia, Biotecnologie e Scienze Motorie dell’Università di Bologna per l’insegnamento Teoria, Tecnica e Didattica degli sport individuali – Modulo Atletica Leggera.

Chinesiologa dal 1993 è Presidente provinciale della sede di Bologna e Consigliere Nazionale Unione Nazionale Chinesiologi. E’ stata docente della Scuola dello Sport CONI, e Allenatore Federale Atletica leggera. Ha svolto più volte il ruolo di preparatore atletico di pallacanestro maschile e femminile e personal trainer di diversi atleti e atlete di carattere nazionale e internazionale.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Satta

ALESSANDRA SATTA

Ricercatrice presso l’unità di Cagliari dell’Istituto Officina dei Materiali del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IOM Cagliari) dal 2009, si interessa di modelli teorico-computazionali di interfacce solido/ambiente con applicazioni nell’Ambiente e nei Beni Culturali. Alessandra Satta è nata a Cagliari ed ha conseguito sia la laurea (Summa cum Laude) che il dottorato in Fisica (1996) presso l’Università degli Studi di Cagliari (UniCA).

L’intero percorso formativo che comincia con uno stage presso l’istituto di ricerca numerica nella fisica dei materiali (IRRMA-EPFL) (1991) è rivolto allo studio teorico-computazionale di sistemi metallici e semiconduttori in presenza di difetti puntuali e/o estesi. Ha lavorato come post-doc presso CEA/Saclay, France (1996-1998), l’Institut de Physique du Globe de Paris, France (1998), l’UniCA (1998-2000), L’Istituto Nazionale di Fisica della Materia (2000-2002 e 2004-2009), L’Istituto per la Microelettronica e Microsistemi del CNR, Bologna (2003-2004), l’Università di Princeton, USA (Fulbright research scholarship, 2008).

Dal 2010 è responsabile delegato della sede di Cagliari del CNR-IOM

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Gaspa

PIER LUIGI GASPA

Laureato in biologia si occupa professionalmente di fumetti, comunicazione e multimedialità, e dell’uso dei media dell’immagine come strumenti di comunicazione. Come traduttore, collabora con diverse case editrici del settore (Comic Art, Magic Press, Disney Italia, Panini, RW, 001, Nona Arte…). Collabora dal 1996 con Lucca Comics & Games, per la quale cura mostre espositive e si occupa di progettare e condurre incontri culturali. Ha realizzato numerose mostre espositive e progetti socio-educativi legati al fumetto e alla memoria, in particolare della Resistenza, alla multimedialità e alla scienza. Per la Mediateca Regionale Toscana ha condotto corsi di cinema e realizzato diversi cortometraggi (con la regista M. Luisa Carretto). Come Progettista di media per la teleformazione, ha collaborato con il Laboratorio di Comunicazione Multimediale dell’Università di Siena. Nel 2016 ha elaborato e condotto con Giulio Giorello il programma Fumetti & politica nell’ambito del Festival della politica di Mestre. Ha pubblicato su numerose riviste e volumi collettivi ed è autore di diversi saggi. Fra questi, Da Rebo a Brendon – Fantaitalia a quadretti (1998), I 40 Ruggenti (2006, con G. Bono), La scienza tra le nuvole (Raffaello Cortina, 2007, con G. Giorello), Per la libertà – la Resistenza nel fumetto (Settegiorni, 2009, con Luciano Niccolai), Madame Curie – indipendenza e modernità (Imprimatur, 2016) e Buffalo Bill – L’uomo, la leggenda, il West (Imprimatur, 2016).

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Giorello

GIULIO GIORELLO

Laureato presso l’Università degli Studi di Milano prima in filosofia, nel 1968 (sotto la guida di Ludovico Geymonat), poi in matematica, nel 1971, ha iniziato l’insegnamento come docente di Meccanica Razionale presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli studi di Pavia, per poi divenire professore ordinario di Filosofia della scienza presso l’Università degli Studi di Milano. E’ stato Presidente della SILFS (Società Italiana di Logica e Filosofia della Scienza). Dirige, presso l’editore Raffaello Cortina di Milano, la collana Scienza e idee e collabora, come elzevirista, alle pagine culturali del Corriere della Sera. Ha vinto la IV edizione del Premio Nazionale Frascati Filosofia 2012.

Giorello ha diviso i suoi interessi tra lo studio di critica e crescita della conoscenza con particolare riferimento alle discipline fisico-matematiche e l’analisi dei vari modelli di convivenza politica; dalle sue prime ricerche in filosofia e storia della matematica, i suoi interessi si sono poi ampliati verso le tematiche del cambiamento scientifico e delle relazioni tra scienza, etica e politica. Si è occupato anche di storia e di epistemologia della scienza – in particolare le dispute novecentesche sul “metodo” – e di storia delle matematiche

Ha scritto con altri prestigiosi pensatori e scienziati. Tra questi, Edoardo Boncinelli, col quale ha scritto Lo scimmione intelligente. Dio, natura e libertà (2009), Noi che abbiamo l’animo libero (2014) e, nel 2016, L’incanto e il disinganno: Leopardi. Appassionato di fumetti, nel 2007, ha pubblicato con Pier Luigi Gaspa La scienza tra le nuvole. Da Pippo Newton a Mr. Fantastic.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Bencivelli

SILVIA BENCIVELLI

Giornalista scientifica e conduttrice televisiva, si è laureata in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Pisa e ha conseguito il Master in Comunicazione della Scienza alla Sissa di Trieste. Collabora con le testate La Repubblica, Le Scienze, Mente e Cervello, Focus, Wired. Collabora con agenzie di comunicazione e con festival della scienza per gli incontri col pubblico e come curatrice di mostre. Tra il 2013 e il 2016 ha collaborato con Rai Scuola, per la presenza in studio e la scrittura di testi per Nautilus, quotidiano di scienza per ragazzi e, in seguito per Memex, dove raccontava piccole storie di grandi scienziati. In precedenza aveva lavorato per RAI3 come inviata in Presa Diretta di Riccardo Iacona e nella prima serie di Cosmo, trasmissione scientifica ideata da Gregorio Paolini e condotta da Barbara Serra.

Ha condotto fino al 2011 la trasmissione Radio3 scienza, il quotidiano scientifico di Radio3 Rai, ed è tuttora tra i conduttori del programma. Tra il settembre 2016 e il giugno 2017 è stata tra i conduttori di Tutta Salute, su Rai3, in onda ogni mattina da lunedì a venerdì alle 11.00. Insegna Giornalismo scientifico al Master La Scienza nella Pratica Giornalistica all’Università La Sapienza di Roma. Ha insegnato anche alla SISSA di Trieste e in altre scuole di giornalismo.

Ha pubblicato alcuni saggi e, in particolare, nel 2016 è uscito È la medicina, bellezza! – Perché è difficile parlare di salute, scritto con Daniela Ovadia, per Carocci editore nella collana Bussole, e finalista al Premio Galileo. Fra i premi e borse di studio ricordiamo solo quelli degli ultimi anni: nel 2010 ha vinto il Premio speciale per la divulgazione scientifica e sociale sull’HIV/Aids del Premio giornalistico Riccardo Tomassetti; nel 2014 il Nature Travel Grant per lo Euroscience Open Forum di Copenaghen (giugno 2014).

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Vigna

BEPI VIGNA

Scrittore, sceneggiatore, regista, collabora da oltre trent’anni con la Sergio Bonelli Editore: è uno dei creatori di Nathan Never e Legs Weawer. Autore di graphic-novel, testi teatrali, romanzi, saggi, ha lavorato anche come autore televisivo e radiofonico e ha diretto cortometraggi, documentari e film di animazione. Ha fondato a Cagliari la prima scuola sarda di comics, attiva dal 1993, che attualmente opera nell’ambito del Centro Internazionale del Fumetto da lui diretto. E’ direttore artistico del Festival Internazionale Nues – Fumetti e Cartoni nel Mediterraneo.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Recanatini

MAURIZIO RECANATINI

è Professore Ordinario di Chimica Farmaceutica all’Università di Bologna e svolge la sua attività presso il Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie, di cui attualmente è Direttore. E’ laureato in Chimica a Bologna ed ha percorso tutta la sua carriera accademica presso quell’Ateneo, tranne periodi di studio all’Università di Napoli e al Pomona College di Claremont, CA (USA). Le sue ricerche riguardano la progettazione di molecole biologicamente attive, in particolare l’applicazione di metodi computazionali e simulativi allo studio dei target biologici dei farmaci e all’individuazione di molecole a essi mirate.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Barbaro

MASSIMO BARBARO

Professore associato di elettronica presso l’università di Cagliari. Svolge attività di ricerca nel campo dell’elettronica impiantabile e dei biosensori. Ha pubblicato più di 50 articoli su riviste e atti di convegni internazionali ed è autore di tre brevetti.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Bernardini

ALESSANDRA BERNARDINI

Laurea in Fisica e specializzazione in Fisica Medica è responsabile operativo del Servizio di Fisica Sanitaria e Radioprotezione dell’Università di Cagliari. Ama il suo lavoro ma ha scoperto che parlare di scienza ai bambini è molto divertente e gratificante.  Ha un figlio di otto anni su cui “sperimenta” i suoi laboratori.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Perniola

ALESSIO PERNIOLA

Dopo la laurea in Fisica conseguita presso l’Università degli studi di Bari, si dedica a tempo pieno alla divulgazione scientifica. Nel 2011 fonda l’agenzia di divulgazione scientifica Multiversi. Con i suoi laboratori e le sue mostre diventa protagonista dei più importanti festival di divulgazione scientifica italiani e partecipa all’European Science Open Forum di Copenaghen nel 2014. Dal 2013 dirige la sezione “laboratori didattici” del Festival della Ruralità. Nel 2014 pubblica il libro “Filosofisica” (ed. Ottimilibri) con il quale si aggiudica il premio “Autore possibile” presso il festival letterario “Il libro possibile”. Nel 2014 fonda il festival scientifico CASSANOSCIENZA che dirige tuttora. Dal 2016 i suoi spettacoli di animazione scientifica vengo inseriti stabilmente nella programmazione del Planetario Sky Skan di Bari. Ha collaborato, mediante la conduzione di seminari e corsi di formazione, con l’Università della Basilicata, l’Università “Aldo Moro” di Bari e l’Università del Molise.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Cabizza

GIAN NICOLA CABIZZA

Fisico, già insegnante di Matematica e Fisica, attualmente incaricato di Fisica per scienze naturali presso l’Univ. di Sassari, finalista al Physics on Stage 1, 2 e 3. Finalista al Science on Stage 1. Ha partecipato a quattro edizioni del Festivalscienza di Cagliari. Responsabile scientifico del planetario de L’Unione Sarda fino al 2015. Socio AIF e organizzatore della settimana scientifica per le scuole a Sassari, giunta quest’anno alla 13° edizione.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

dordei

FRANCESCA DORDEI

Francesca Dordei nasce a Cagliari nel 1987. Ha conseguito la laurea triennale in Fisica e la laurea specialistica in Fisica Nucleare a Cagliari, discutendo una tesi con il prof. Biagio Saitta su un argomento di fisica delle particelle elementari nell’ambito di un esperimento al CERN, denominato LHCb, a cui lavora tuttora. Ha conseguito il dottorato in Fisica ad Heidelberg, in Germania, nel 2015 per poi essere assunta subito dopo al CERN di Ginevra come COFUND Marie Curie Research Fellow.

Qui, guida un gruppo di fisici provenienti da tutto il mondo con lo scopo di misurare il comportamento di alcune particelle elementari (in particolare quelle che hanno come costituenti uno dei quark denominato “beauty”, da cui la “b” nella sigla del nome dell’esperimento) per poter capire meglio le piccole differenze che esistono fra la materia e l’antimateria.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Mura

ANDREA MURA

Erede della passione del padre Sergio, socio fondatore dello Yacht club Cagliari, inizia presto a veleggiare e a gareggiare vincendo due Europei prima dei 18 anni. La sua folgorante carriera di velista è ricchissima di vittorie e vanta otto anni di presenza nella Nazionale Italiana di Vela, e qualificazioni ai Giochi olimpici di Los Angeles, Seul e Atene. È, inoltre, a capo del progetto Vento di Sardegna, con cui vince nel 2008 la Middle Sea Race e per tre anni di fila la Roma x 2 dal 2008 al 2010, ma, soprattutto, vince in solitaria la prestigiosa Route du Rhum nel 2010, primo italiano nella storia a compiere questa impresa. Successivamente nel 2012 ha vinto la Two Handed Transatlantic Race stabilendo un nuovo record assoluto di traversata dell’Oceano Atlantico da Est verso Ovest e la Québec-Saint-Malo, abbassando il precedente record di Giovanni Soldini. Nel 2014 è secondo a bordo di Vento di Sardegna per la Route du Rhum. Si è recentemente aggiudicato la prestigiosa Ostar, la regata transatlantica in solitario da Plymouth, in Inghilterra, a Newport, negli Usa, diventando così il primo velista a vincere una Twostar (con record) e due Ostar.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Greison

GABRIELLA GREISON

Laureata in Fisica, è scrittrice e giornalista. Dopo la laurea e un’esperienza di lavoro presso l’Ecole politecnique di Parigi, comincia ad occuparsi di divulgazione scientifica lavorando al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano e collaborando con diversi programmi radiofonici e con numerose testate giornalistiche. Oltre che di fisica si è occupata di sport e di cinema e, tra i suoi scritti, c’è una biografia di Giancarlo Giannini, il noto attore di cinema e teatro. Insieme ad altri, nell’estate 2016 ha condotto la trasmissione radiofonica di radio 2 “Colpo di sole” all’interno della quale “la fisica bestiale Greison” proponeva anche lezioni estive di fisica. Da settembre 2016 collabora con RAINews 24 creando e conducendo “Pillole di fisica”, cinque minuti a settimana. Sempre nel 2016, pubblica per Salani il romanzo L’incredibile cena dei fisici quantistici, che avrà un grande successo editoriale e che l’autrice porterà in giro, sotto forma Monologo quantistico, un monologo che segue la tradizione del teatro di narrazione, con musica, foto e video per scuole, festival, librerie e teatri di tutta Italia. Per la Bollati Boringhieri, nella nuova stagione pubblica il libro “Sei donne che hanno cambiato il mondo”, un saggio che racconta le scienziate che hanno segnato la storia e, il prossimo 7 novembre 2017, per festeggiare i 150 anni dalla nascita di Marie Curie, debutta a Roma il suo nuovo monologo teatrale, dal titolo Due donne ai raggi X, con la regia di Giampiero Cicciò. In esso racconta la vita della scienziata che ha vinto due premi Nobel e famosa per aver scoperto la radioattività attraverso l’interpretazione di un’altra donna, Hedy Lamarr anche lei scienziata, inventrice del wireless moderno, attrice di Hollywood, e da tutti definita la donna più bella del mondo.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

barbujani

GUIDO BARBUJANI

Ha lavorato alla State University of New York, a Stony Brook, Università di Londra, Padova e Bologna, attualmente è professore di Genetica all’Università di Ferrara. Collabora al Sole 24 Ore.

Si occupa di genetica delle popolazioni e di biologia evoluzionistica, le sue ultime ricerche vertono sulla diversità umana e sullo studio del DNA in popolazioni antiche, fra cui gli Etruschi e i Sardi nuragici. Dallo studio del DNA antico rintraccia le relazioni esistenti tra noi e i nostri antenati.

Attraverso lo studio del DNA e di come le differenze genetiche sono distribuite fra popolazioni umane, è arrivato a dimostrare come il concetto tradizionale di razza non rappresenti una descrizione soddisfacente della diversità umana.

E’ autore di saggi e romanzi. Nel 2006 pubblica L’invenzione delle razze (Bompiani), col quale vince il Premio letterario Merck Serono, nel 2008, con Pietro Cheli, Sono razzista, ma sto cercando di smettere (Laterza) e Europei senza se e senza ma. Storie di neandertaliani e di immigranti (Bompiani).

Nel 2014 vince il Premio Napoli per la lingua e la cultura italiana con la motivazione: Genetista di fama internazionale, Guido Barbujani si è segnalato per la sua opera di divulgazione scientifica, che ha avuto come oggetti privilegiati l’evoluzione umana e il tema delle ‘razze’; nonché per la sua produzione narrativa, tra fiction, autobiografia e documento. Per entrambe le vie, ha fornito al dibattito culturale utili antidoti a pericolose tendenze ideologizzanti e pseudo-scientifiche. La sua prosa, limpida ed efficace, e il senso innato della narrazione, ne fanno una figura singolare nello scenario italiano dove, a dispetto di Galilei, la qualità media della divulgazione scientifica appare oggi modesta.

L’ultimo suo librò è Gli africani siamo noi (Laterza 2016) col quale è entrato nella cinquina dei cinque finalisti al Premio letterario Galileo.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Bosia

FEDERICO BOSIA

Si è laureato in Fisica all’Università di Torino e ha conseguito il dottorato di ricerca in Ingegneria meccanica nel 2002 presso il Politecnico di Losanna (Svizzera). Ha lavorato presso l’Istituto Leibniz di Dresda (Germania) e il Politecnico di Torino. Attualmente fa parte del gruppo di Fisica dello Stato Solido all’Università di Torino. Ha pubblicato circa 50 articoli in riviste internazionali, tra cui Physical Review Letters e Small. Ha partecipato ad un progetto ERC Starting Grant sui materiali bioispirati e lavora attualmente su un progetto FET Proactive sulla medicina rigenerativa, in collaborazione con Nicola Pugno dell’Università di Trento.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Pugno

NICOLA PUGNO

E’ ingegnere e fisico con dottorati in ingegneria e biologia, è professore ordinario di Scienza delle Costruzioni presso l’Università degli Studi di Trento e di Scienza dei Materiali presso la Queen Mary University di Londra, oltre che membro del comitato tecnico e scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana. Ha ricevuto la medaglia Griffith nel 2017 e 4 grants dall’European Research Council per l’eccellenza scientifica. Vincitore del primo premio “Giovedì Scienza” per la divulgazione scientifica. Appassionato di montagna, ha corso le prime 7 edizioni moderne del trofeo Mezzalama, la famosa maratona bianca che si snoda sul filo dei 4000 metri del monte Rosa.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Saitta

BIAGIO SAITTA

Professore Ordinario di Fisica Sperimentale delle interazioni fondamentali, già Presidente della Facoltà di Scienze e Direttore della Sezione di Cagliari dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, svolge la propria attività di ricerca nel campo della fisica delle particelle elementari.

Ha partecipato e proposto esperimenti presso il CERN, il Fermilab ed il laboratorio sotterraneo Soudan, in Minnesota.

Si interessa di fisica delle interazioni deboli e della ricerca di fenomeni non spiegabili nell’ambito del Modello Standard quali, ad esempio, le oscillazioni di neutrino. Attualmente partecipa, coordinando le attività di un gruppo di ricercatori, al progetto LHCb, un esperimento al grande acceleratore LHC del CERN di Ginevra dedicato allo studio della violazione della simmetria discreta CP nei decadimenti dei mesoni B ed alla osservazione di decadimenti rari di queste particelle. Mantiene vivo il proprio interesse per la fisica delle interazioni elettrodeboli con studi di fattibilità di bersagli attivi polarizzati per neutrini. Le circostanze sono state tali da permettergli una esperienza didattica, oltre che nelle università italiane di Pisa, Ferrara e Cagliari, presso la University of Oxford in Inghilterra e la Tufts University a Boston, negli Stati Uniti.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Weyl

ORI WEYL

È attore professionista e regista teatrale. Si è laureato al Nissan Native Acting Studio e ha conseguito un Master alla Central School of Speech and Drama di Londra. Ha recitato nei maggiori teatri israeliani, compreso il Teatro Chan di Gerusalemme e il Beit Lessin di Tel Aviv. Oltre a insegnare Arte drammatica e recitazione, scrive commedie per bambini e ha vinto il Premio Miglior Commedia dell’anno “Tzyaim Bachol” al teatro Orna Porat. Produce teatro scientifico al Museo di Scienze Bloomfield di Gerusalemme, trattando diverse discipline: fisica dell’elettricità, scienza forense, musica, astronomia, climatologia. I suoi spettacoli combinano intrattenimento teatrale con precise nozioni scientifiche. Con il suo ultimo show,“Dr. Molecule”, ha vinto il primo premio al “Wonders Science Festival” in Finlandia. Da allora il suo spettacolo è presente nei principali festival della scienza in Italia, Washington, Varsavia e altre località del mondo. A seguito di questo successo è stato invitato alla televisione israeliana ed è ospite fisso a “Kids Channel”, “Channel 2” and “Israel National TV”. Nel 2014 ha pubblicato un libro per bambini con esperimenti scientifici originali.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Ferri

MASSIMO FERRI

E’ professore ordinario di Geometria presso l’Università di Bologna; il suo lavoro scientifico, inizialmente rivolto alla topologia delle varietà basso-dimensionali, da tempo si esplicita nella direzione di un piccolo, agguerrito gruppo di topologia applicata. È stato uno dei fondatori del Progetto ACAT (Applied and Computational Algebraic Topology) della European Science Foundation, che raccoglie sognatori di futuro da 13 nazioni.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Oldeman

RUDOLF GERHARD CHRISTIAAN OLDEMAN

Dopo la laurea in fisica applicata a Delft, Olanda, ha fatto il dottorato su interazioni tra neutrini e materia a CERN. Poi ha sviluppato elettronica per un rivelatore all’acceleratore che al tempo era il più potente del mondo, il Tevatron al Fermilab di Chicago. Da circa dieci anni è ricercatore al dipartimento di fisica dell’università di Cagliari, e si dedica alla ricerca di decadimenti di particelle che contengono un quark pesante del tipo ‘b’, detto ‘beauty’, prodotto ampiamente nell’esperimento LHCb al CERN.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Guidici

SERGIO GIUDICI

Laureato in Fisica, ha seguito il corso di perfezionamento presso la Scuola Normale Superiore di Pisa. La sua attività di ricerca riguarda la Fisica delle Particelle Elementari come collaboratore in alcuni esperimenti al CERN di Ginevra. Ha al suo attivo circa 80 pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali. Negli ultimi anni ha intensificato l’impegno nell’insegnamento realizzando percorsi didattici per il Piano Nazionale Lauree Scientifiche, presso il Consiglio Regionale della Toscana per l’iniziativa Pianeta Galileo e come coordinatore della Ludoteca Scientifica di Pisa. Attualmente è ricercatore presso il Dipartimento di Fisica Enrico Fermi dell’Università di Pisa dove insegna Metodi Montecarlo per la Fisica Sperimentale e Laboratorio di Fisica per l’insegnamento. È appassionato di barca a vela.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Mameli

ANDREA MAMELI

Laureato in Fisica e Master in Comunicazione della Scienza, dal 1996 lavora al CRS4 dove dal 2010 è responsabile del programma Comunicazione. Nel 2007 ha organizzato per conto del CRS4 la prima edizione del Master in Comunicazione della Scienza dell’Università di Cagliari, in collaborazione con INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica) e Ordine dei giornalisti della Sardegna. Dal 2014 conduce una trasmissione radiofonica dedicata a disabilità e accessibilità con Andrea Ferrero (Radio X, Cagliari). Dal 2016 si occupa anche di Accessibilità Universale. I suoi interessi principali sono nella comunicazione della scienza con varie modalità di presentazione e di interazione (seminari, animazioni, teatro, web, social media, fumetti, radio, video). Su questi temi pubblica su riviste di settore, in atti di convegni, in quotidiani e blog.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Ovadia

DANIELA OVADIA

Coordina, sotto la supervisione della prof. Gabriella Bottini (Università di Pavia), il work package etico del progetto PROTON per la messa a punto di modelli predittivi della criminalità organizzata e del terrorismo. È cofondatrice e condirettrice con la prof.ssa Gabriella Bottini del Neuroscience and Society Lab, Department of Brain and Behavioral Sciences e collabora con lo European Center on Law, Science and New Technologies ECLdell’Università di Pavia. È Direttore scientifico Agenzia Zoe – Informazione medica e scientifica, Milano; coordina e supervisiona un gruppo di redattori scientifici che progettano, scrivono e gestiscono pubblicazioni cartacee e on- line per clienti quali Corriere della Sera, Panorama, Le Scienze, Edra Edizioni, Sole 24 ore. È consulente dell’Associzione Italiana Ricerca sul Cancro (AIRC), della Fondazione Umberto Veronesi e della European School of Oncology. È direttore editoriale scientifico di Fondamentale, scrive di scienza e neuroscienze per numerose testate italiane, in particolare: Le Scienze, Mente e Cervello, Focus, Wired, Corriere della Sera, L’Espresso. È titolare del blog di neuroscienze “Mente e Psiche”, Cultrice della Materia in area neuroscienze (Brain and Behavioral Sciences Dept) presso l’Università di Pavia. Ha conseguito il Diploma di Neuropsicologia Clinica al Dipartimento di Neuroscienze (DIBIT), Università Vita-Salute San Raffaele di Milano e l’iscrizione all’Albo dei giornalisti professionisti dell’Ordine nazionale dei giornalisti e un Master in Neuroetica presso il Neuroscience and Society Department, Medical School, University of Pennsylvania, Philadelphia.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Lumini

MASSIMO LUMINI

(Cesenatico 1957), architetto, designer, docente di Arte e Disegno e libero ricercatore in ambito biomimetico. Negli anni ’90 ha svolto attività didattica e di ricerca presso IED-Centro Ricerche Struttura Naturali / Istituto Europeo di Design a Cagliari e Milano. Nel 1996, a Iglesias, fonda il BIONIKONLab – laboratorio di bionica, biomimetica e morfologia naturale (www.bionikasproni.org), sviluppando una pionieristica sperimentazione didattica e formativa di base sui temi della Bionica, Biomimetica e della Morfologia Naturale applicate al Design, Architettura e al Problem-Solving Tecnologico. Dal 1999 al 2009 ha coordinato il dipartimento di “Arte e Disegno” presso la SSIS dell’ Università degli Studi di Cagliari dove, dal 2001 al 2007, ha tenuto docenze a contratto, creando laboratori didattici di “Morfologia naturale e teoria della figurazione”. Nel 2013 BIONIKONLab è stato selezionato come la miglior pratica didattica all’interno della rete S.T.E.N.C.I.L da una commissione di esperti del CNR Bologna – Amitiè e del MUSE Museo della Scienza di Trento. Dal 2015 attraverso NAT14-NaturArTecnologia, spinoff di impresa didattica strumentale e con la collaborazione di 3DItaly, è stato sviluppato il progetto FAB-LAB “Fab.NAT14 SharingLab” . In corso di realizzazione grazie ad un finanziamento della Regione Sardegna-Piano Sulcis, sarà inaugurato ad Iglesias nell’autunno 2017. Nel 2016/2017, grazie ad un finanziamento MIUR nell’ambito della divulgazione scientifica, ha creato “BIOM_NaturLab1.0” una rete, unica in Italia, di Istituti scolastici e Istituzioni Formative professionali, per sviluppare il progetto “BIOMIMETICA: a lezione dalla Natura.” che ha permesso a centinaia di studenti, docenti e professionisti della Sardegna di entrare per la prima volta in contatto con l’innovativo protocollo di ricerca biomimetico e conoscere possibili e rivoluzionarie soluzioni di design eco-sostenibile.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Cannas

SONIA CANNAS

Ha conseguito la laurea in Matematica presso l’Università di Cagliari e la sua tesi (relatore dott. Lucio Cadeddu), è stata selezionata tra le 17 migliori tesi dell’ateneo per l’A.A. 2013/14 e miglior tesi del Dipartimento di Matematica e Informatica. Parallelamente agli studi scientifici ha continuato lo studio della musica, iniziato all’età di 15 anni presso il Conservatorio di Musica G.P. da Palestrina, conseguendo il diploma di Viola. Dal 2015 è dottoranda di ricerca in Matematica presso l’Università di Pavia in cotutela con l’Università di Strasburgo e in convenzione con l’Università di Milano-Bicocca e l’INdAM. La sua attività di ricerca si svolge nel campo della Mathematical Music Theory studiando, in particolare, modelli geometrici e algebrici per l’analisi musicale, la composizione e la musicologia computazionale. Si interessa anche di storia della matematica e della musica, didattica interdisciplinare e divulgazione scientifica. È membro del gruppo di ricerca SMIR (Structural Music Information Research). Dal 2012 ha tenuto seminari e conferenze, anche internazionali, in diverse città, tra le quali: Cagliari, Pavia, Bologna, Strasburgo, Parigi e Città del Messico. Inoltre, dal 2013 ha incarichi didattici di vario tipo: esercitazioni e precorsi universitari, docenza di Matematica e Fisica presso i licei e corsi di informatica per adulti.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Benuzzi

FEDERICO BENUZZI

E’ laureato in Fisica Teorica, specializzato SSIS per l’insegnamento della Fisica e della Matematica e professore di ruolo da quindici anni. Giocoliere professionista dal ’98, si è esibito alla Convention italiana dei giocolieri, all’European juggling convention e al Circo di San Pietroburgo (Russia, 2004 – unico italiano in 130 anni di storia del circo). Dal 2010 ha fuso le sue diverse anime nel mestiere della divulgazione che porta in giro dal 2005. Come conferenziere e artista ha partecipato ai festeggiamenti per il Semestre europeo di presidenza italiana, i 150 anni d’Italia e l’Anno mondiale della Fisica, a numerosi festival della scienza in Italia e all’estero e al festival della mente di Sarzana. Ha preso il diploma di attore alla Scuola di Teatro Colli, è stato protagonista de Il sogno del pagliaccio addormentato, Romeo e Giulietta, L’ultima ruota del carro, I proverbi sono controsostantivi, Gentlemen … Collabora con l’AIF, che ha pubblicato il suo libro “Fisica sognante”, con la RAI, partecipando a Nautilus, con la rivista Sapere di Dedalo, per cui cura la rubrica “Fisica? Un gioco”. Ha pubblicato l’e-book Giocolieri si diventa – manuale pratico di giocoleria”.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Moschetti

RICCARDO MOSCHETTI

Originario di Sondrio, dove è nato nel 1987, si è laureato all’Università di Pavia e ha conseguito la Laurea Magistrale e il Dottorato presso l’Università di Milano; attualmente segue un PostDoc presso l’Università di Stavanger, Norvegia, dove si interessa di lavori nel campo della Geometria algebrica complessa e delle sue relazioni con l’Algebra Omologica. Ha pubblicato, ed ha in corso di pubblicazione, numerosi lavori, anche in collaborazione con altri ricercatori, sui funtori di Fourier-Mukai e sugli spazi di Hurwitz ed ha tenuto conferenze sugli stessi ambiti in diversi atenei; ha inoltre organizzato e vivacizzato, grazie al suo approccio brillante nella divulgazione della scienza, numerosi laboratori (Milano, Padova, Pavia, Nantes, Barcelona). È rewiever dal 2012 ad oggi per il Zentralblatt-math; è stato membro dal 2012 al 2015 del Gruppo Nazionale per le Strutture Algebriche, Geometriche e le loro Applicazioni (GNSAGA) dell’Istituto Nazionale di Alta Matematica (INDAM); è membro dal 2012 di “Curvilinea”, organizzazione per la divulgazione della matematica; collabora dal 2010 con il centro interuniversitario di ricerca per la divulgazione e l’apprendimento informale della matematica “Matematita”; ha partecipato al Festival della Scienza di Genova e all’ exhibit di “Matematica del Pianeta Terra 2013” a Parigi.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Casu

SILVIA CASU

Dopo essersi laureata e aver conseguito il dottorato in Fisica presso l’Università degli Studi di Cagliari, è ricercatrice di ruolo nel gruppo di AstroChimica e AstroBiologia presso l’INAF-Osservatorio Astronomico di Cagliari.

Si occupa di studi sulla polvere interstellare, eccitazione molecolare e modelli di chimica interstellare. Fa attualmente parte della squadra operativa del Sardinia Radio Telescope (SRT) di Pranu Sanguini (CA), ha fatto parte della squadra di validazione scientifica di SRT nel periodo 2013-2016. È autrice di articoli scientifici su riviste internazionali peer reviewed. Coordina e gestisce dall’aprile 2011 gli allestimenti pubblici (Planetario, Museo, Auditorium, Aula Didattica) della nuova sede dell’INAF-OAC; è responsabile dal 2015 del Macro WP Outreach di SRT, che coordina l’attività verso il pubblico, la gestione della comunicazione verso il territorio e l’allestimento degli spazi destinati al pubblico (Visitor Centre). È componente dal maggio 2016 del gruppo di lavoro di Didattica e Divulgazione dell’Ufficio di Comunicazione INAF nel quale si occupa delle nuove forme di didattica, con particolare riguardo alle nuove tecnologie e alla didattica inclusiva. È componente del Working Group3 “Astronomy for Equity and Inclusion” per la didattica inclusiva dello International Astronomical Union (IAU) Division C Commission C1 (CC1).

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Attivissimo

PAOLO ATTIVISSIMO

Nato a York, risiede attualmente a Lugano (Svizzera), con moglie, figlie, due gatti e mezzo e probabilmente troppi dispositivi. Così ama presentarsi: cittadino britannico e italiano; scrittore, giornalista e consulente informatico, traduttore tecnico, divulgatore scientifico, cacciatore di bufale, studioso della disinformazione nei media. Conduttore dal 2006 della trasmissione radiofonica Il Disinformatico della Radiotelevisione Svizzera. Ha ricevuti vari i premi, tra questi, come traduttore il Premio Italia 2016 (il premio è assegnato dalla comunità degli appassionati italiani di fantascienza), ha ripetutamente ricevuto il Premio Macchianera per il Disinformatico.info come miglior blog tecnico-divulgativo di lingua italiana. È autore o coautore di numerosi libri d’informatica divulgativa. Dal 2010 al 2016 ha ricoperto la carica di Presidente del CICAP Ticino, associazione dedicata allo studio scientifico dei presunti fenomeni paranormali e delle pseudoscienze.

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza

Possenti

ANDREA POSSENTI

Andrea Possenti è un astrofisico italiano. Si è laureato in fisica presso l’Università degli Studi di Milano, ha conseguito un dottorato di Ricerca in Astronomia presso l’Università di Bologna. È autore della scoperta nel 2003 della prima pulsar doppia, insieme ai colleghi Nichi d’Amico e Marta Burgay, di cui ha dato notizia la prestigiosa rivista scientifica Nature che ha dedicato all’argomento un autorevole editoriale nella rubrica “News and Views” .

Le prime osservazioni della pulsar furono effettuate durante un soggiorno da Andrea Possenti, con il team, presso il radiotelescopio di Parkes, in Australia, nel 2003. Inizialmente il team di astronomi italiani ritenne di aver individuato una pulsar in rotazione attorno ad una stella di neutroni, ma, nel corso di osservazioni più approfondite,  lo stesso team si rese conto di aver individuato il primo sistema conosciuto composto da due pulsar legate gravitazionalmente fra loro.

Il sistema composto dalle pulsar PSR J0737-3039A-B si trova nella costellazione della Poppa, a circa 2000 anni luce dal sistema solare. Le due pulsar ruotano l’una attorno all’altra con un periodo di 2,4 ore; entrambe, per una fortunatissima coincidenza, rivolgono periodicamente i propri coni di onde radio verso la Terra. La prima ad essere individuata, PSR J0737-3039A, ha un periodo di emissione di 22 millisecondi, mentre la seconda presenta un periodo relativamente più lungo, pari a 2,77 secondi. Il sistema costituisce un eccezionale laboratorio naturale di fisica, grazie all’altissima velocità di osservazione delle due pulsar.

Andrea Possenti è attualmente Direttore vicario dell’Osservatorio Astronomico di Cagliari dove opera dal 2001.

Svolge una costante attività divulgativa con numerose conferenze in importanti simposi ed ha pubblicato due testi di divulgazione nel campo dell’Astrofisica: “Eclissi” (Mursia, 1999) e “Comete – Diario di un viaggio” (Mursia, 2002).

Clicca qui per conoscere cosa presenterà al Cagliari FestivalScienza